Come affrontare il periodo di separazione tra Fiamme Gemelle

TantraLiberation-rose-yoga

Ricevo tante mail di persone che stanno vivendo un momento di separazione dalla Fiamma Gemella.

Come facciamo a superare questo terribile periodo di allontanamento dalla nostra metà?

Voglio ricordare che il fine ultimo dell’incontro con la propria Fiamma non è “mettere su famiglia”. É il percorso dell’anima il punto su cui focalizzarsi.

Un passo alla volta. Cerchiamo di seguire alcuni punti.

Intanto premetto che non sarà facile, ma se stiamo vivendo questa prova è perchè abbiamo bisogno di superarla. 😉

1. Accetta la separazione dalla tua Fiamma Gemella.

Il primo passo è quello più duro da fare. Perchè? Perchè? Perchè?

Blocca il cervello e respira. Accetta la separazione.

“Ma con Lui/Lei ho provato… brividi, scintille, la tempesta a ciel sereno, il viaggio interdimensionale (aggiungi pure tu)…” Nessuno lo mette in dubbio. Tu stessa non devi mettere in dubbio ciò che hai provato. Quello che però devi tenerer presente è che siamo un’anima incarnata sulla Terra per crescere e svolgere una Missione. Se hai incontrato la tua Fiamma, ma non avete (ancora) formato una coppia nel mondo fisico è perchè forse non è ancora il momento giusto. Evidentemente devi fare ancora un pezzettino di strada per conto tuo.

2. Focalizzati su te stessa.

Se hai incontrato la tua Fiamma significa che sei passata, per così dire, ad un livello superiore del tuo cammino spirituale. Rimboccati le maniche e inizia a lavorare seriamente su te stessa. Questo significa: impara ad amarti!

Innanzitutto cerca di capire cosa ti piace e cosa ti fa stare bene e fallo!

Ti piace nuotare, ballare, scrivere, cucinare, cucire, correre, fare a maglia?!? Fallo!

Questo è il momento di dedicare del tempo a te stessa e al tuo spirito, alle tue passioni. Nutri la tua essenza con ciò che ami. (OK, anche con un po’ di cioccolata, che non guasta mai! ;P )

3. Sciogli il dolore.

Provi sofferenza, provi mancanza. Il tuo cuore è bloccato nel dolore della separazione dalla tua Fiamma. Più il tuo cuore rimane bloccato più ti allontani da Lui. Innanzitutto perdona.

Perdona te stessa e perdona lui. Siete la stessa anima. Non devi continuare a rimuginare su quello che è stato. Non serve. Ti lascia solo in un circolo vizioso in cui ogni pensiero continuerà ad abbassare il tuo livello di energia.

Il dolore si scioglie con l’accettazione e il perdono. Prova a sedere in silenzio e a concentrarti sul tuo respiro. Se arrivano i pensieri guardali, salutali e poi lasciali andare via.

4. Apri il cuore.

Una volta che sei riuscita a disintegrare la palletta di dolore che avevi dentro puoi iniziare ad aprire il cuore. Costruisci la fiducia. La fiducia porta all’apertura del cuore. Solo se ti fidi puoi provare Amore e dare Amore.

Sorridi più spesso. Anche se non ne hai voglia. Cerca di sorridere almeno ad una persona ogni giorno.

5. Guarda oltre l’apparenza.

Con questa ritrovata Fiducia sarà più semplice guardare oltre l’apparenza. In realtà non c’è nessuna separazione. Anche se non vi parlate e non scrivete più, la tua Fiamma è sempre con te e non ti potrà mai abbandonare. Siete legati indissolubilmente. Rimani centrata in questa certezza. Vedrai nascere in te una piccola Luce.

Ringrazia. Puoi tenere un quaderno in cui ogni sera scrivere tre cose per cui dire grazie ogni giorno, o se ti sembra troppo inizia col dire ogni giorno un “Grazie” di cuore a chi ti è vicino.

6. Diventa faro.

Noi siamo esseri di luce. Siamo dei fari in questo mondo che permettono di mantenere alte le frequenze vibratorie della nostra Terra. Anche la tua Fiamma Gemella lo è. Se si è momentaneamente spenta sarà grazie alla tua luce ancora accesa che ritroverà la strada. Vedrai, andrà tutto bene.

Aspettati i miracoli. Non cedere al dubbio. Trova una o due affermazioni positive e ripetile nei momenti di sconforto.

Ecco delle parole da tenere sempre a mente in ogni momento di dubbio:

“Nulla di ciò che è reale può essere minacciato. Nulla di irreale esiste. In questo si trova la pace di Dio”.

Dal libro “Un Corso in miracoli”

Questo è un’argomento abbastanza complesso e difficile da trattare in poche righe. Spero che comunque il post ti sia stato utile. Se hai da aggiungere altri punti che ritieni importanti o hai bisogno di chiarimenti lascia un commento o scrivi nei contatti. Ti aspetto!

9 pensieri riguardo “Come affrontare il periodo di separazione tra Fiamme Gemelle

  1. Si dice che gli incontri tra fiamme gemelle siano iniziati – o si siano intensificati – a partire dal 2012. Guarda caso, l’anno che il calendario Maya indicava come quello della fine del mondo.

    "Mi piace"

  2. Credo di aver incontrato la mia nel 2002… ancora oggi ci penso, non la sento da 12 anni… mi manca moltissimo, vorrei che ogni tanto ricomparisse anche nella mia vita “reale”, oltre che nei sogni…

    Piace a 2 people

    1. È bello che comunque riesci a vederla almeno nei sogni. “Compare” spesso? Molte volte, non so se è anche il tuo caso, l’apparizione della Fiamma in sogno dà delle indicazioni su delle situazioni “irrisolte” della tua vita.

      "Mi piace"

      1. Sì compare spesso, forse troppo… a volte ho avuto il timore di averlo anche nominato nel sonno… se mi dà indicazioni io non sono in grado di capirle, a volte lo sogno con la moglie, una volta con una bimba che nel sogno era la figlia (ma non so se abbia figli)… spesso invece mi abbraccia, come se volesse darmi un conforto… la mia situazione irrisolta è proprio lui…

        "Mi piace"

  3. Anche io continuo a sognare la mia fiamma gemella ed a essere collegata telepaticamente dopo sei mesi dalla separazione. Finirà mai? Ci ricongiungeremo…..lo sento e lo spero.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Nadia, più che rinunciare direi accettare.
      Andare oltre la sofferenza. Incorporare il dolore “ripulendolo”. È tanto tanto difficile e ci vuole molto tempo. Ed è un processo. Magari ci vorranno anche degli anni, tra alti e bassi. Non bisogna farsi spaventare dal tempo “terreno” però. Molto spesso ciò che dobbiamo perdonare/incorporare è un aspetto di noi stessi su cui dobbiamo lavorare. L’altra persona è solo lo specchio che lo porta alla luce. Questo avviene in tutti i rapporti e nel caso di fiamme il livello di guarigione è ancora più profondo. Per questo è così complicato e fa tanto male. Col perdono si vanno a sciogliere vecchi nodi che ci bloccano dal diventare il noi più completo. Se hai altre domande puoi scrivere anche in privato. Intanto ti invio luce e amore ad addolcire il percorso.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: