Fiamme gemelle

romance-1934204_1920

Quanto parlare di fiamme gemelle in questi giorni! Tutti che devono trovare questa diavolo di fiamma gemella! Quanti blog, siti, video…

Io ho incontrato la mia fiamma e so che questo tema non ha nulla a che fare col romanticismo. Non stiamo insieme e nemmeno ci voglio stare con lei. Ho un bellissimo rapporto con un’anima gemella da un bel po’ e sono soddisfatta di tutto l’amore che vivo e sperimento con lei. L’amore per la fiamma non è altro che l’amore per se stessi, perché la fiamma è una parte di noi.

Quello che devo ammettere è che l’incontro con la fiamma ha davvero qualcosa di strano. È come in una bella partita di ping pong, in cui la pallina non cade mai a terra come se un filo la legasse a entrambe le racchette.

Ovviamente nella realtà non è così. Tu non vedi né il filo né tanto meno la pallina e le racchette. Non sei completamente sicuro che che sia davvero così, ne hai solamente la sensazione e come sempre sta a te crederci. L’unica certezza che hai, però, è che quella persona è speciale. Ha qualcosa di particolare che non riesci a capire. Ti lascia confuso.  Fortunatamente i dubbi che potrebbero scaturire da questo incontro io non li ho mai presi in considerazione perché preferisco abbandonarmi alla mia vita, buttarmi nel mio fiume e cercare di imparare a nuotare sempre meglio per ritornare come un salmone alla sorgente.

Sicuramente il discorso preso così non è molto esaustivo e lascia un po’ l’amaro in bocca a tutti voi che state con le palpitazioni del cuore: è lui, non è lui… ha chiamato, non ha risposto, mi vuole, sta con un’altra, mi pensa o non mi caca…

Per come la vedo io queste paranoie sono solo giochini di una vecchia realtà, di vecchia energia per dirla in termini new age. E per questi giochini ci sono, come da tempi immemori ci sono sempre state, le anime gemelle. Per esempio, con la mia anima gemella ci siamo lasciati e presi almeno 3 o 4 volte, lui ha avuto dubbi, è corso via, l’ho inseguito, sono scappata io, mi ha ricercato… Abbiamo vissuto tutte le fasi del rapporto delle fiamme di cui si parla nei siti e nei video di questi giorni. Con la mia anima gemella sono riuscita a lavorare sulla gelosia, sull’attaccamento, la paura dell’abbandono, e  ancora tutt’oggi cresco felicemente con lei.  Ci siamo riconosciuti dal primo momento e mi sono sempre sentita ‘a casa’ nel suo abbraccio. Eppure è un’anima gemella, è con lei che ho vissuto già innumerevoli vite, non con la mia fiamma!

L’incontro con la fiamma è occasionale. È come un’apparizione, una chiamata alla missione. Ti fa capire che sei qui perché hai qualcosa da fare. Hai un compito da realizzare e l’altra parte della tua anima fa capolino nella tua vita per ricordatelo. Ti si viene a piazzare di fronte come uno specchio (attenzione, anche la dinamica degli specchi può essere fraintesa)  per farti vedere chi sei, non le tue ombre, chi sei tu, realmente chi sei senza le ombre. Se la incontri e la riconosci è perché devi ricordare. Devi prendere in mano il tuo destino e portare avanti con responsabilità il disegno tracciato prima di incarnarti. Da bambina indaco traumatizzata ho sempre vissuto ‘sottotono’. Già così ero abbastanza particolare e mi ci è voluto molto per accettare me stessa. Adesso sto cercando di capire quale sia in concreto la mia missione e come realizzarla. Ed è su questo che mi voglio concentrare.

Un’ultima precisazione: dieci anni fa è morto mio padre e ho iniziato a leggere i libri sulla vita dopo la morte e la reincarnazione. Ne ho letti tanti sull’ipnosi regressiva. Beh, credo che quegli incontri così romantici tra due anime che si incontrano e hanno storie romantiche da una vita all’altra non siano altro che incontri tra anime gemelle, non tra fiamme. In questi giorni un po’ tutti si stanno risvegliando e stanno venendo fuori temi che a volte vengono trattati in modo ‘deviante’.  Certamente ci potrebbero essere fiamme che riescono ad avere una storia d’amore in questa incarnazione, in fondo nessuno lo sa. Soprattutto cerchiamo di non sminuire quello che anche le anime gemelle e le anime compagne rappresentano. Sono loro la nostra famiglia, il nostro campo da gioco, il supporto che abbiamo da vite incommensurabili. Siamo ancora tutte anime in crescita e cresciamo grazie alle anime compagne e gemelle. La fiamma gemella è un evento unico, come siamo unici noi e, data l’eccezionalità, la riconnessione avviene quando si è raggiunto un livello di evoluzione più avanzato, in una dimensione in cui si è già anime disincarnate. Se siamo qui è perché abbiamo ancora da fare e allora direi di lasciar perdere i diversivi, per quanto dolci e sognanti, e lavorare per il meglio di tutti.

Qual è la vostra esperienza?

Vi lascio con una canalizzazione dell’Arcangelo Michele del 29 Giugno 2016:

Mie Amate amiche di Viaggio,
sento ogni vostro tormento in questo periodo, state perdendo la speranza. Questo accade perché faticate a comprendere il vero senso della vostra missione. Siete ancorate all’idea di un amore romantico e non vi rendete conto che il rapporto tra Fiamme Angeliche sulla terra ha a che vedere con gli schemi di amore che vi hanno insegnato.
Per molte di voi il concetto di amore incondizionato è ancora un mistero .
Siete così concentrate sulla vostra sofferenza generata dalla mancanza causata dalla lontananza della vostra Fiamma da dimenticare l’aspetto più importante: la vostra crescita durante il percorso. Così facendo vi bloccate nella terza dimensione impedendovi l’accesso alla dimensione dell’amore incondizionato, la quinta dimensione vi aspetta.
Continuate ad attendere energie favorevoli, buoni allineamenti astrologici senza rendervi conto che siete voi a decidere il momento in cui varcare la soglia della quinta dimensione.
Non aspettate che i regni superiori compiano il miracolo, agite ora. La Fiamma Viola vi avvolge in un manto protettivo, siete al sicuro, non avete nulla da temere. Siete esseri liberi, avete un potere immenso. Fino a che non scoprirete il vostro potere faticherete a svolgere la missione. Siete co-creatori di ogni cosa , questo è il potere che l’Altissimo vi ha donato.

Grazie Arcangelo Michele per questo messaggio ❤

Canalizzazione di : Elisa Silvia Coda

 

 

Una opinione su "Fiamme gemelle"

  1. La riconnessione avviene quando siamo già anime disincarnate….
    Una profonda verità che mi fa paura.
    Troppo importante è stato per me il corpo…represso e sminuito dall’educazione rigida che ho ricevuto, esploso nella pienezza della gioventù, riconosciuto ed amato, morbido involucro che mi ha fatto sperimentare tenerezza vicinanza gioia vette sublimi, la carezza del vento il calore del sole il contatto dell’acqua e della sabbia…la meraviglia di essere viva.
    E adesso che ho incontrato lui ed ho cercato, senza ottenerlo, un legame terreno con lui, il corpo mi si rivolta contro?
    Affiora la malattia, lo spettro dell’intervento chirurgico, la dipendenza…la paura di diventare brutta e vecchia.
    Ho paura, sì.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: